ask me anything: alessandro@molinari.com

19 November 2005

Bulgarian trip

I`ve been in a country where life smells of past
With old fascinating houses and deep traditions without dust

I`ve slept in a room with Bulgakov and x-rated movies
Where the dirty brown furry floor wasn't very groovy

I`ve met nice people and above all I`ve met my small friend
And believe me if I tell you I couldn't even keep her by the hand

By the way that small thing grew in me bigger than what I could keep
Reason why I`m putting a piece of her out with this words` weep

Bulgarian trip

Sono stato in un paese dove la vita profuma di passato
Con vecchie fascinose case e con profonde tradizioni radicate

Ho dormito in una stanza assieme a Bulgakov e film porno
Dove la moquette sporca e marrone non era affatto all'ultimo grido

Ho incontrato bella gente e soprattutto ho incontrato la mia piccola amica
E credimi quando dico che non potevo nemmeno tenerla per la mano

Tuttavia quella piccola cosa è cresciuta in me più di quanto potessi trattenere
Ragion per cui di lei ne esterno un pò con questo pianto di parole

Dov'è?

Sbattono al vento i sospiri
e tra le onde del mare le lacrime,
sbiadiscono negli album i ricordi
e nel futuro, le speranze, fumano.
Ma è nel mio petto ancora la colpa;
a rimpiazzare il cuore che resta dov’era.

Where is it?

Sighs toss to the wind
and tears amid the waves of the sea,
momories fade inside the albums
and in the future, hopes, smoke.
But is inside my chest the guilt yet;
replacing the heart that is sitll where it was.

Faster than light

Let me dream
Let me fly
where the sun beams
where the pain dies
until my lungs won’t be full
until the earth won’t be far
let my pain dull
let my soul jar
let me go faster than light
in order to cancel the darkness of this night.

Più veloce della luce

Fammi sognare
fammi volare
dove il sole splende
dove il dolore muore
finchè i miei polmoni non saranno pieni
finchè la terra non sarà lontana
lascia intorpidire il mio dolore
lascia la mia anima vibrare
fammi andare più veloce della luce
sicchè io possa cancellare il buio di questa notte.

Il silenzio al risveglio

Speravo in una risposta al mio risveglio.
Invece il tuo silenzio mi dice che mi vuoi ancora male,
che vuoi le mie gocce di sudore diventare lacrime
ed i miei pensieri poesie e rime;
che stringi i pugni per non scrivere ed i denti per non parlare;
che stanotte chiuderai gli occhi senza volermi prima nemmeno guardare.

Già speravo in una risposta, ma non una risposta qualsiasi,
volevo una risposta di quelle che ti fanno sperare,
di quelle che, se anche non son così chiare, almeno ti fanno sognare.

Invece ho trovato il silenzio e con lui non so fare altro che disperare.

The silence on awaking

On awaking I hoped an answer.
Instead your silence tells me that you are still mad at me,
That you want my beads of sweet to became tears
And my thoughts poems and rhymes;
That you clench your fists in order to not write and your teeth to not speak;
That tonight you’re gonna close your eyes without looking at me either.

Yes, I hoped an answer, but not any answer,
I wanted one of those answers that make you hope,
One of those that, even if they are not so clear, they make you to dream at least.

Instead I’ve found your silence, and with it I can’t do but desist.

La bella e la natura

Ci sono le gocce di rugiada ed i cristalli di neve,
le aurore boreali e le stellate sere.

Ci sono le foreste amazzoniche ed i deserti sperduti
i canyon profondi ed i suoni più acuti.

Ci sono le cascate vertiginose ed i campi fioriti,
i tramonti silenziosi e le rosee Dolomiti.

Ci sono i voli delle rondini ed il calore del sole,
le coccinelle e la magia delle parole.

Ci sono gli atolli solitari e le eclissi di luna,
le albe chiare e di Venezia la laguna.

Ci sono le nebbie mattutine e l’arte del pittore,
le perle nelle ostriche e l’amore nel mio cuore.

Poi ci sei tu…

Beauty and the nature

There are the dew drops and the polar lights,
The snow crystals and the stellar skies.

There are the deepest canyons and the huge deserts,
the shirk sounds and the lovers’ flirts.

There are the dizzy waterfalls and the silent sunsets,
the flowered meadows and the sweetest pets.

There are the flights of the swallows and the tiny ladybirds,
the heat of the sun and the magic of the words.

There are the lonely atolls and the lunar eclipses,
the light sunrises and the unforgettable trips.

There are the morning mists and the painter’s art,
The pearls in the oysters and the love in my heart.

Then there is you…

La fioritura

Rideremo.
Sul letto di foglie secche,
nascosti, all’ombra degli alberi rideremo,
mentre i suoni del bosco
ci correranno attorno saltellando
sospinti dalla brezza profumata,
rideremo, della nostra storia, dei nostri corpi,
nudi e freschi come fiori sbocciati,
dopo aver fatto l’amore, abbracciati, rideremo.

The bloom

We'll laugh.
On the bed made of withered leaves,
hidden, in the shadow of the trees we'll laugh,
while the sounds of the wood
will run jumping around us
pushed by a fragrant breeze,
we'll laugh, at our story, at our bodies,
naked and fresh like blossomed flowers,
after have made love, hugged, we'll laugh.

La malattia

Oggi guarisco!
Me lo ripeto da giorni;
Do un calcio al cuore, cambio registro.

Oggi la smetto
Con i sogni e le fantasie
L’abbandono all’istante, lo prometto!

Scelgo una vita semplice,
fatta di certezze e normalità;
scelgo un’altra, perché dev’esser proprio là?

Poi, in sogno, mi riappare.
Distesa su cuscini colorati
Scogli morbidi di un immenso mare.

Irraggiungibile eppur vera
mi sorride e mi scalda,
mi ammalia più di una sirena.

La sofferenza riprendo tra le mani:
torno a desiderarla,
ma sì! guarirò domani.

The illness

Today i get over!
I repeat it every day;
Kick the heart out, game’s over.

Today I quit
With dreams and fantasies
I swear, I forsake her in an heartbeat!

I choose a simple life,
Made of normality and certitude;
I choose another one, one right!

Then, in a dream, she reappears.
Lying on stained pillows
Soft reefs of a huge sea.

Unreachable and still real
Smiling at me she warms me up,
That siren charms me, we make a deal.

With my hands I retake the sorrow
I desire her again,
Who cares. I’ll get over tomorrow.

L'arcobaleno

Toglierei l'ossigeno
e strapperei ad ogni fiore lo stelo
poi passerei la gomma in cielo
e cancellerei il sole, la luna e l'arcobaleno.

Sarebbe un mondo scuro
senza nemmeno un profumo,
un mondo duro
nel quale non vivrebbe nessuno.

Scaverei una grande buca
e ci getterei dentro la mia storia
poi, senza nessuna cerimonia
vi appoggerei anche la mia nuca.

Il silenzio regnerebbe
in una terra triste e brulla;
la morte danzerebbe
festeggiando il ritorno al nulla.

Sarebbe il mio modo di finire
se conservassi tutto il pudore
e se perseverassi nello zittire
ciò che vuole urlare il mio cuore.

Così scusa, ma fanculo il silenzio!
E che sboccino tutti i fiori!
Sono innamorato di te, Dio!
Sei il mio arcobaleno dai mille colori.

The rainbow

I’d cut the oxygen
and rip the stalk off the flower
then I’d pass the rubber in the sky
and I’d erase the sun, the moon and the rainbow.

It would be a dark world
without even a scent,
a rugged world
in which nobody would live.

I’d dig a big pit
and I’d throw my story in
then, without any ceremony
I’d put down there my head too.

The silence would rule
in a bare doleful land;
the death would dance
celebrating the return of the nothing.

It would be my way to finish
if I kept all my decency
and if I persisted in hissing
what my heart wants to cry.

So sorry, but fuck the silence!
Let the flowers bloom!
I’m in love with u, God!
You are my thousand-colour rainbow.

Like

Like a madame Butterfly I’ll recite for your cheers,
With its wings I’ll whisper this poem to your ears.

Like a millipede I’ll walk around your neck,
Leaving a kiss at every step I’ll take.

Like a little spider I’ll surf on your wavy hair,
And if I’ll find a broken one, with my silk I’ll repair

Like a good baby bee I’ll perch on you breast,
Greedily savouring from the nipple its sweet taste.

Like a cold snake kinked to your feet,
Between your thighs I’ll fumble for my seat.

Come

Come una madame Butterfly reciterò per il tuo piacere,
con le sue ali ti sussurrerò questa poesia.

Come un millepiedi attorno al tuo collo camminerò,
lasciando un bacio ad ogni passo che farò.

Come un ragnetto sui tuoi capelli ondulati surferò,
e se ne troverò uno spezzato, con la mia seta lo riparerò.

Come un'ape buona sul tuo seno mi poserò,
assaporando piacevolmente dal capezzolo il dolce sapore

Come un freddo serpente attorcigliato ai tuoi piedi,
tra le tue cosce la mia tana cercherò.

Melanconia

Sfuma ogni respiro come se fosse l’ultimo
Comincia dalla pancia fino al petto. Svuota tutto.
Sono nudo, fa freddo
Non ci sono stelle abbastanza luminose
Il mare è così lontano
E tu…

Prendi per il collo la bottiglia di Martini bianco
Per quanto spremi è finita ormai
E’ andata da tanto tempo
Non stringi altro che il tuo stesso pugno vuoto
E la forza svanisce già
E lei…

Vola sbattendo contro i tuoi pensieri
Non è altro che fantasia contorta
Senza nemmeno un profumo
Ma il suo veleno
Potrebbe uccidermi all’istante.

Melancholy

She shades every breath like it was the last one
Starting from the belly up to the chest. She empties everything.
I’m naked, it’s cold.
There aren’t stars bright enough
The sea is so far away
And you…

You put your hands round the neck of a Martini Bianco’s bottle
However you squeeze it’s finished now
She’s gone since long time
You grip but your own empty fist
And the strength is already fading away
And her…

She flies knocking against your thoughts
She’s not but a twisted fancy
Without even a scent,
But her poison
Could kill me at once.

More than words

More than words could the shooting stars,
leaving the sign of love in the night sky.

More than words could the white clouds,
kissing the moon and making her bright.

More than words did your tears,
rolling down from your face wetting my heart.

More than words cannot do I,
but I assure you, this isn't a goodbye.

Più delle parole

Più delle parole potrebbero le stelle cadenti,
lasciando nel cielo notturno la firma dell'amore.

Più delle parole potrebbero le nuvole bianche,
baciando la luna per farla brillare.

Più delle parole han fatto le tue lacrime,
rotolando dal tuo viso a bagnare il mio cuore.

Più delle parole non so fare,
ma ti assicuro non è un addio, non disperare.

Non posso

Non posso rispondere ogni giorno al cuore che chiama il tuo nome
O spegner con un soffio sbuffando, il cero che scalda il mio cuore
Non posso guardarmi allo specchio e non notare lo stupore
Lo so, il tuo volto riflesso non compare nemmeno per errore.

Non posso restare in disparte mentre il mio sospiro va giù
ed il cuore stanco stenta ed i muscoli si sfilacciano velocemente
Non posso disperdere tutto questo desiderio solo amaramente
Una lacrima di gioia, ti prego, una sola regalamela e poi nulla più.

I cannot

I cannot answer every day to my heart that calls your name
Or blow off with a puff the candle that warms my heart
I cannot look myself at the mirror without notice the astonishment
I know, ur face reflected doesn’t appear not even for error

I cannot stand aside while my sigh goes down
And the tired heart has difficulties and the muscles fry quickly
I cannot loose all this wish only bitterly
One tear of joy, please, just one, give it to me and then nothing more.

Oggi ti cercherò

Oggi scenderò dal letto velocemente,
correrò in strada, tra la gente.
Busserò alle porte, aprirò i cancelli,
cercherò tra fiori e domanderò agli uccelli.
Passerò in rassegna ogni pertugio,
braccando il tuo profumo come un segugio.
Rincorrerò il vento, fino a lassù,
guardando invano: dove sei tu?

Poi sfinito ritornerò al mio letto:
il respiro affannoso, il dolore nel petto,
il cuore che batte melanconicamente,
la speranza lo consola, lo cinge, gli mente.

Tra le coperte tornerà il sorriso, sì, che bellezza!,
ma sarà dopo il pianto, nel sogno. Che amarezza.

Today I'll look for you

Today I'll quickly get out of bed
I'll run in the road, among the people.
I'll knock the doors, I'll open the gates.
I'll look for among the flowers and I'll ask to the birds.
I'll inspect every little hole,
hunting your scent like a bloodhound.
I'll run after the qind, until up there
vainly watching: where are you?

Then, worn-out, I'll return to my bed:
the difficult breathing, the pain in the chest,
the heart that dejectedly beats
the hope comforts it, hugs it, lies to it.

Under the blankets the smile will return, yes, great!,
but it will be after the weep, in the dream. What a sadness.

Perso

Dove sei?
Ti sto cercando.
Scendi, vieni, presto entra!

Dove sei?
Non ti vedo.
Eppure sento che mi manchi.

Cosa fai?
Dai smettila.
Sono stufo di cercare.

Cos’è questo?
Il mio riflesso!
Che sia io colui ch’è perso?

Dove sono?
Che paura!
Questo certo non è il tuo cuore.

Dio aiuto!
Non son più amato.
Impazzisco! Ciao anche tu qui!?


Lost

Where are you?
I’m looking for you.
Go down, come, quick get in!

Where are you?
I can’t see you.
Nevertheless I miss you.

What are you doing?
Knock it off.
I’m tired of searching.

What’s this?
My reflex!
Am I the one who’s lost his way?

Where I am?
What a scare!
This isn’t your heart indeed.

God help me!
I’m not loved anymore.
I go crazy! Hi you’re here too!?

Pictures of my life

I don’t know where I am
or where I wanna go:
I have just these pictures of my life
and her empty shapes in my hand.

I’ve never had a so big chance
to let my heart fly so high.
Do you remember when we ate
every night before we began to dance?

I don’t know why it came to an end:
the reasons are too many or maybe they are too few.
I just wonder how happened
that something so good became so bad.

All the pictures that I have
take me to those unforgettable days:
they are my sweetest drug
and I know that at least they will never really end.


Le foto della mia vita

Non so dove sono
e nemmeno dove voglio andare:
ho solo queste fotografie della mia vita
e la sua forma vuota nelle mie mani.

Non ho mai avuto una così grande chance
di lasciare andare il mio cuore così lontano.
Ti ricordi quando cenavamo
ogni notte prima che cominciassimo a ballare?

Non so perchè tutto è finito:
le ragioni sono troppe o forse troppo poche.
Mi meraviglio solo di come è successo
che qualcosa di così bello diventasse così brutto.

Tutte le foto che ho
mi riportano a quegli indimenticabili giorni:
sono la mia dolcissima droga
e so che almeno loro non finiranno mai.

Quante volte ti ho amata

Quante volte abbiamo pensato che non potesse mai finire,
passeggiando mano nella mano nel silenzio che precede l’imbrunire.
Quando un solo bacio ci congelava il cuore ed il respiro
e la tua mano che stringeva la mia mi diceva “sono tua, in te vivo”.
Quando le carezze dopo i pugni ed i sussurri dopo le urla,
trasformavano le lacrime in sorrisi e la rabbia feroce in burla.

Quante volte ti ho amata,
in verità non le saprei contare,
eppur oggi so che ne aggiungo una,
bagnata delle lacrime che però non sei qui ad asciugare.


So many times I loved you

How many times did we thhink it could never have an end,
in the silence of the sundown while we were walking hand in hand
When just one kiss freezed our heart and our breath
and ur hand clasped to mine said "I'm yours, in you I live".
When the caresses after the fights and the whispers after the yells,
trasformed tears into smiles and anger into jokes.

How many times I loved you,
I couldn't count
nevertheless today I know I add one more
wet by the tears that now you can't wipe.

11 November 2005

The end

Does everything end, God?

Will the waves stop their dance?
Will the fate finish to give us a chance?

Will my weeps consume all the tears I’ve got?
Will my doggy stop to love me a lot?

Will the earth block its turn?
Will her heart end to burn?

Tell me God,
Give me the truth.
Tell me Lord,
Save me the ruth.

Oh yes, my dear Ale, God said
Whatever has a beginning, has also an end.


    La fine

    Tutto finisce, Dio?

    Smetteranno le onde di danzare?
    Finirà il destino di darci un'opportunità?

    Consumeranno i miei pianti tutte le lacrime che ho?
    Smetterà il mio cagnolino di amarmi così tanto?

    Terminerà la terrà di girare?
    Cesserà il suo cuore di bruciare?

    Dimmi Dio,
    Dammi la verità.
    Dimmi Signore,
    Risparmiami la pietà.

    Oh sì, caro Ale, Dio rispose
    Qualsiasi cosa ha un inzio, ha anche una fine.