ask me anything: alessandro@molinari.com

14 October 2009

Sleep

I believed in dreams until I realized I was only dreaming.

03 October 2009

Sotto la neve

Addio amore,
dimentica la mia faccia come la mia schiena
e dell'angoscia rimasta attaccata alle gote
fanne una fazzoletto sporco da perdere nel viaggio tra me e la felicità.

Nelle lunghe e fredde notti
chiudimi fuori da ogni sogno,
e lascia che il vento mi disperda nel buio, oltre i lampioni.

Di giorno, con i tuoi occhi e la tua bellezza colora il mondo
e dipingine ad ogni alba uno migliore
popolandolo di ogni nome tranne il mio,
ed allora vedrai che quei rumori di fondo
che confondevi per parole o baci
verranno ammutoliti dal canto di esotiche bocche.

Non aver mai paura d'amare di nuovo
così come non hai avuto paura di amare me,
e di abbandonarti fra le mie braccia.

Ed allora,
un giorno,
sarai pronta.
E da lontano, quando nevica,
sorridi e pensami un istante.


    Under the snow

    Godbye amore,
    forget my face and my back
    and with the anguish remained attached to the cheeks
    make a dirty handkerchief to lose in the trip from me to happiness.

    In the long and cold nights close me out from every dream
    and let the wind scatter me in the darkness, beyond the street lamps.

    During the day, with your eyes and your beauty color the world
    and paint a new better one at every sunrise
    populating it with every name except mine,
    and then you'll see that those background noises
    that you took for words and kisses
    will be shut up by the sing of esotic mouths.

    Never be afraid to love again
    the same way you weren't afraid of loving me,
    and dropping yourself in my arms.

    And then
    one day
    you will be ready.
    And from afar, when it is snowing,
    smile and for a moment think ofme.